News

 

 

3 Maggio 2024
Pubblicata la terza newsletter del progetto ADAPTNOW 

Se ti interessa sapere di più sulle azioni pilota che si stanno realizzando nei territori dello spazio alpino per migliorare la capacità di adattamento nei confronti dei principali pericoli climatici che caratterizzano quest’area, scarica la newsletter 3 in italiano.
Il Comune di Chivasso prosegue la sua sperimentazione con il supporto di iiSBE Italia R&D.


15 Aprile 2024
A Genova, il primo Local Project Committee del progetto ReMED – Verso Città Mediterranee Resilienti ai Cambiamenti Climatici 

Si è tenuto lo scorso 9 Aprile, presso la sede del Comune di Genova, il primo Local Project Committee del progetto Interreg Euro-MED ReMED. L’incontro, organizzato dai due partner italiani del progetto, Comune di Genova e iiSBE Italia R&D, ha coinvolto i principali stakeholders locali per  delineare le peculiarità e i fabbisogni della città di Genova al fine di contrastare gli impatti del cambiamento climatico

Il Progetto ReMED svilupperà, testerà e validerà un sistema innovativo di strumenti per accrescere la capacità delle Autorità pubbliche di attuare misure efficaci di valutazione e gestione del rischio derivante dal cambiamento climatico alle diverse scale, dall’edificio alla città. La città di Genova è territorio pilota per l’Italia.

15 marzo 2024
Sei interessato a diventare una Promoting Organisation di ADAPTNOW?

È stata pubblicata la Open Call per selezionare organizzazioni del territorio alpino interessate a svolgere un ruolo di “Promoting Organization” al fine di sperimentare e replicare gli strumenti e le buone pratiche per l’adattamento al cambiamento climatico sviluppati in ADAPTNOW.

Per saperne di più, scarica la scheda in italiano
Per maggiori informazioni sulle condizioni generali previste dalla Open Call clicca qui
Per candidarti rispondi al breve questionario che trovi al seguente link, non oltre il 15 Aprile 2024.


12 marzo 2024
Il Piano Regolatore “Climate Resilient”, in fase di elaborazione al Comune di Chivasso, è stato inserito come buona pratica nella Piattaforma Nazionale Adattamento ai Cambiamenti Climatici.

ISPRA, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, nell’ambito del progetto GELSO (https://gelso.sinanet.isprambiente.it/)  mirato a identificare, valutare e diffondere le buone pratiche di sostenibilità implementate in Italia, ha pubblicato l’esperienza del Comune di Chivasso, caso studio pilota che iiSBE Italia sta realizzando in ADAPTNOW.

Il Comune di Chivasso, attraverso uno specifico processo di identificazione e mappatura dei rischi climatici che interessano il territorio (ondate di caldo, precipitazioni intense, siccità, ecc.), includerà nel nuovo Piano Regolatore misure di adattamento a scala urbana e micro-urbana, in relazione ai settori di interesse (infrastrutture urbane e sanità).

Il processo prevede l’utilizzo di dati GIS e di indicatori in grado di misurare l’efficacia degli interventi di adattamento attuabili nell’ambito di una Valutazione Ambientale Strategica ed è inoltre garantita la predisposizione di un sistema di monitoraggio delle stesse. Questa metodologia è replicabile e trasferibile a qualsiasi contesto comunale italiano.

La descrizione completa della buona pratica è disponibile al seguente link sul sito ISPRA  https://climadat.isprambiente.it/project/adaptnow-sviluppo-di-un-piano-regolatore-generale-climate-resilient/.


28 febbraio 2024
ADAPTNOW incontra il progetto ReMED: sinergia e cooperazione per promuovere l’adattamento ai cambiamenti climatici.

Il 20 e 21 febbraio, si è svolto a Malta il kick-off meeting di ReMED “Towards Climate Resilient Mediterranean Cities”, un progetto Interreg Euro-Med che promuove l’adattamento e la resilienza ai cambiamenti climatici e la prevenzione del rischio correlati.

iiSBE Italia è partner, insieme al Comune di Genova, di entrambi i progetti. La condivisione delle conoscenze acquisite finora in ADAPTNOW sull’adattamento climatico, è stata messa a disposizione del progetto ReMED al fine di creare sinergia e cooperazione tra i due progetti europei fin dall’inizio.

ReMED svilupperà un insieme di strumenti e una metodologia di supporto ai processi decisionali, per aiutare le città a:

• valutare e comprendere il livello di rischio climatico a scala urbana ed edilizia
• progettare misure ottimali di adattamento climatico in relazione alle condizioni locali
• attuare misure di adattamento climatico attraverso gli strumenti politici più adeguati
• monitorare e valutare nel tempo i risultati delle misure di adattamento.

Seguiteci per vedere i progressi di questo scambio e sostegno reciproci!

 

 


Dicembre 2023
Progetto ADAPTNOW: la città di Chivasso, in collaborazione con iiSBE Italia R&D, sperimenta strumenti innovativi per
la valutazione dei rischi dovuti al cambiamento climatico e per la definizione di strategie e misure di adattamento.

La Città di Chivasso è attualmente impegnata nella revisione del Piano Regolatore Generale Comunale, nel cui iter si inserisce la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) con la quale saranno analizzate tutte le interazioni che la nuova pianificazione urbanistica andrà ad avere con le componenti ambientali del territorio, inclusi gli elementi correlati alla valutazione dei rischi dovuti al cambiamento climatico.

Nel contesto del Progetto Europeo ADAPTNOW, Programma Interreg Alpine Space, la Giunta comunale ha siglato un accordo di collaborazione con iiSBE Italia R&D, partner del progetto. Nell’ambito di tale collaborazione, saranno sperimentati nei prossimi due anni strumenti innovativi per la valutazione dei rischi dovuti al cambiamento climatico e per la definizione di strategie e misure di adattamento. La sperimentazione riguarderà diversi settori: infrastrutture urbane, silvicoltura, turismo e salute.

Chivasso si pone così quale Comune pilota, la cui esperienza potrà essere capitalizzata e replicata in altri comuni piemontesi.

L’iniziativa vede il coinvolgimento e il supporto di molti importanti soggetti locali tra i quali: Assessorato all’Urbanistica, Assessorato alla Sanità e Direzione Valutazione Ambientale Strategica della Regione Piemonte,  Città Metropolitana di Torino,  ASL, ARPA Piemonte, Centri Epidemiologici Regionali, Ordine degli Architetti, Politecnico,  e l’Ente Parco Fluviale

 

 

 

 

 

 


Si è conclusa la conferenza finale del progetto Sustainable MED Cities, importante occasione di confronto e scambio su metodi, strumenti e soluzioni per rendere più sostenibili le città dell’area mediterranea. Le presentazioni dei relatori sono disponibili al seguente link:  https://groupenergyconservation.com/sustainable-med-cities-final-conference-presentations/


Novembre 2023
Individuati i 7 territori pilota del progetto ADAPTNOW che sperimenteranno strumenti e servizi innovativi per fronteggiare il cambiamento climatico. Scopri di più nella Newsletter 2.

E’ stata pubblicata la seconda newsletter del progetto ADAPTNOW. Scopri quali sono i 7 territori pilota individuati nei 5 paesi dello Spazio Alpino (Francia, Italia, Austria, Germania e Slovenia) che per primi sperimenteranno strumenti e servizi innovativi per la valutazione dei rischi dovuti al cambiamento climatico e per la definizione di strategie e misure di adattamento. Il Comune di Chivasso sarà il caso pilota del Piemonte supportato da iiSBE Italia R&D.

Scarica qui la newsletter 2 in italiano

 

 

 


Il progetto Sustainable MED Cities, Programma ENI CBC MED,  presenterà i risultati raggiunti e le future capitalizzazioni degli strumenti e della metodologia messi a punto nel corso del progetto e sperimentati nelle tre città partners nella Final Conference che si svolgerà il prossimo 23 Novembre in modalità ibrida: online e in presenza ad Atene

Scarica il programma della giornata e iscriviti: https://groupenergyconservation.com/athens-conference-online/


Maggio 2023
Avviato il progetto Interreg Alpine Space ADAPTNOW per migliorare la capacità di adattamento al cambiamento climatico dei territori alpini. Scopri di più nella Newsletter 1

E’ stata pubblicata la prima newsletter di ADAPTNOW, il progetto Interreg Alpine Space di cui iiSBE Italia R&D è partner, mirato a mettere a punto e sperimentare strumenti innovativi e approcci integrati per rafforzare le capacità di gestione dei rischi dovuti al cambiamento climatico e a migliorare la capacità di adattamento dei territori nei confronti dei principali fenomeni che caratterizzano il territorio alpino e prealpino: ondate di calore, precipitazioni estreme, alluvioni e frane.

 

 


Maggio 2023
iiSBE Italia R&D partecipa alla definizione del CEN Workshop “A Harmonization of KPIs for the next generation of EPCs”, un pre-standard CEN che ha come obiettivo la definizione dei contenuti e delle metodologie alla base della nuova generazione di certificati energetici (EPC) da utilizzarsi a livello europeo.

Il CEN Workshop Agreement “A Harmonization of KPIs for the next generation of EPCs” sarà uno dei risultati del progetto EUB SuperHub, finanziato nell’ambito del Programma Horizon 2020 (Grant Contract n. 101033916), di cui iiSBE Italia R&D è partner tecnico. 

ll progetto EUB SuperHub nasce per rispondere alla richiesta di trasformazione del patrimonio edilizio esistente negli Stati membri dell’UE in edifici più sostenibili ed energeticamente efficienti, come previsto dal Green Deal della Commissione Europea. I certificati energetici di nuova generazione permetteranno  di visualizzare, valutare e monitorare gli edifici durante tutto il loro ciclo di vita.

Una ricerca svolta da EUB SuperHub sui certificati energetici rilasciati nei vari Stati membri, analizzando i singoli indicatori che li compongono e il loro processo di elaborazione, ha messo in evidenza una grande eterogeneità dei certificati in termini di indicatori, processi, dati forniti, competenze richieste ai valutatori, visibilità e fruibilità.

Il CEN Workshop “A Harmonization of KPIs for the next generation of EPCs” mira proprio a superare questa eterogeneità, definendo indicatori e metodologie di calcolo comuni e condivisi basati su norme tecniche esistenti, dispositivi legislativi e protocolli di valutazione della sostenibilità. Tali informazioni, aggregate e inserite in un apposito database, possono essere utilizzate da professionisti e pubblica amministrazione per gestire e monitorare interventi di riqualificazione energetica e sostenibile.
Il gruppo target del CWA è costituito da facility manager, architetti, ingegneri, amministratori di condominio, gestori di patrimoni immobiliari, proprietari di edifici e inquilini, che possono essere professionisti, pubblici o privati, o semplici cittadini, nonché dipartimenti di ricerca e sviluppo  dell’industria e dell’università.

Maggiori informazioni sui contenuti del CWA e le attività pianificate sono disponibili al seguente link: https://www.cencenelec.eu/news-and-events/news/2023/workshop/2023-03-27-epcs/


 

January 2023: iiSBE Italia R&D, for the past 10 years strongly committed at national and transnational level in the fields of sustainability of the built environment, the circular economy and the adaptation to the effects of climate change, has now become a non-profit organization (Impresa Sociale – I.S. in Italian). This new status will allow us to further strengthen our role as a link between the world of research and public administrations.

Gennaio 2023: iiSBE Italia R&D, da ormai 10 anni fortemente impegnata a livello nazionale e transnazionale nei campi della sostenibilità dell’ambiente costruito, l’economia circolare e l’adattamento agli effetti dei cambiamenti climatici, è ora diventata “Impresa Sociale” no profit. Questo nuovo status ci permetterà di rafforzare ulteriormente il nostro ruolo di raccordo tra il mondo della ricerca e  le amministrazioni pubbliche. 

 


 

October 2022
Skills for building sustainability: published the CEN/WA TRAIN4SUSTAIN

The work of the CEN Workshop (CEN/WS) launched last January as part of the European project TRAIN4SUSTAIN, Horizon 2020 Program, has come to a conclusion with the publication of the CWA 17939 downloadable at the following link CWA 17939 “TRAIN4SUSTAIN Competence Quality Standard”. .

The TRAIN4SUSTAIN CWA Competence Quality Standard is the first European system to measure, compare and declare the level of competence of professionals in the field of sustainable construction. It is a useful tool for enhancing the skills of designers and craftsmen in the construction market and for integrating objective and verifiable skill requirements in tenders. The description of the skills provided by training courses and qualification schemes in a harmonized way is a further features of the TRAIN4SUSTAIN CWA, allowing professionals to choose those that best suit their needs. The end result will be greater recognition of skills by construction sector operators and public administration.

Ottobre 2022
Le competenze per la sostenibilità edilizia: pubblicato il CEN/WA TRAIN4SUSTAIN

Sono giunti a conclusione con la pubblicazione del CWA 17939 scaricabile al seguente link CWA 17939 “TRAIN4SUSTAIN Competence Quality Standard”, i lavori del CEN Workshop (CEN/WS) avviati lo scorso gennaio nell’ambito del progetto europeo TRAIN4SUSTAIN, parte del Programma Horizon 2020.

Il CWA Competence Quality Standard TRAIN4SUSTAIN è il primo sistema europeo per misurare, comparare e dichiarare il livello di competenza dei professionisti nel campo dell’edilizia sostenibile. Si tratta di uno strumento utile a valorizzare le competenze di progettisti e artigiani sul mercato del lavoro e per integrare requisiti di competenza oggettivi e verificabili nelle gare d’appalto. Lo standard inoltre permette di descrivere in maniera armonizzata le competenze fornite da corsi di formazione e schemi di qualificazione, consentendo ai professionisti di scegliere quelli più adatti alle proprie esigenze. Il risultato finale sarà un maggiore riconoscimento delle competenze da parte degli operatori di mercato e dell’amministrazione pubblica. 
Clicca qui per leggere il comunicato stampa UNI.


Martedì 25 ottobre, dalle 10 alle 12:30, si svolgerà on line un corso dedicato alle pubbliche amministrazioni per illustrare, anche attraverso una esercitazione pratica, come includere in una gara d’appalto e valutare in modo oggettivo i requisiti per le competenze di sostenibilità del team di progetto in ambito edilizio utilizzando gli strumenti e la metodologia TRAIN4SUSTAIN. 

Per maggiori informazioni e per iscriversi al corso consulta la locandina.


Il CEN Workshop Agreement di TRAIN4SUSTAIN è ora consultabile pubblicamente. 

Promuovere una visione condivisa delle competenze dei professionisti e dei lavoratori nell’edilizia sostenibile in tutta Europa: è questo il presupposto su cui si basa il CEN Workshop Agreement (CWA) sviluppato nell’ambito del progetto H2020 TRAIN4SUSTAIN.

Clicca qui per scaricare il documento e inviare eventuali commenti). Puoi inviare i tuoi commenti fino all’8 Settembre.

Il settore delle costruzioni è uno dei principali motori dell’economia dell’UE. Nonostante i notevoli passi avanti compiuti nell’armonizzazione e standardizzazione dei sistemi di qualificazione e formazione in tutta l’UE, il livello di competenza degli esperti di sostenibilità e i relativi contenuti di formazione e istruzione sottostanti variano notevolmente tra gli Stati membri. Il progetto H2020 TRAIN4SUSTAIN ha operato per promuovere una visione condivisa delle competenze sostenibili in tutta Europa sviluppando un Competence Quality Standard (CQS), su cui si basa questo CWA, nell’edilizia sostenibile per facilitare il riconoscimento transnazionale dei risultati dell’apprendimento e dei livelli di competenza delle qualifiche esistenti e della formazione professionale. Il CQS è uno strumento per valutare, classificare e descrivere in modo comparabile e armonizzato il livello di competenza, abilità e conoscenza dei professionisti e dei lavoratori nell’edilizia sostenibile. Il CQS è uno strumento utile per stimolare la domanda di professionisti competenti del settore edile in quanto favorisce il mutuo riconoscimento delle qualifiche di sostenibilità nel mercato edile dell’UE. La comparabilità delle qualifiche e delle competenze, evitando confusione e incertezza, è fondamentale per aumentare la trasparenza e la diffusione nel mercato del settore. Il TRAIN4SUSTAIN CQS vuole essere uno strumento per facilitare la richiesta di professionisti e lavoratori edili da parte delle pubbliche amministrazioni e dei clienti privati ​​e per valorizzare le competenze acquisite con corsi di formazione ed esperienze lavorative attraverso un sistema di “classificazione e descrizione” condiviso e trasparente. 

Il documento finale del CEN Workshop Agreement TRAIN4SUSTAIN,  che è stato redatto con il coinvolgimento di diversi partner e esperti di livello internazionale con il coordinamento di iiSBE Italia R&D e della segreteria UNI,  è stato ora pubblicato per una fase di consultazione pubblica, utile a raccogliere ulteriori contributi

Clicca qui per scaricare il documento e inviare eventuali commenti. Puoi inviare i tuoi commenti fino all’8 Settembre. 


31 dicembre 2020:
E’ stato pubblicato il booklet finale del progetto HABIT.A nel quale vengono presentati i risultati del progetto e le prospettive di capitalizzazione. Scarica il booklet qui

Le livret final du projet HABIT.A a été publié: les résultats du projet et les perspectives de capitalisation sont illustrés. Télécharger le livret ici


16 dicembre 2020, dalle 10 alle 12: Valutare il livello di resilienza ai cambiamenti climatici di edifici, quartieri e insediamenti: metodi e strumenti. Workshop on line realizzato nell’ambito del Progetto Habit.A. Vengono riconosciuti 2 CFP agli Architetti.
Scarica la locandina
Per iscriversi: https://us02web.zoom.us/meeting/register/tZcpdeGprzkqHdOq9xIZTUgy585VfR6P7zRV


Per la prima volta in Italia viene sperimentato l’approccio SGP (Sistemi di Garanzia Partecipata) in relazione all’applicazione del Protocollo ITACA.
Partecipa al workshop del progetto Habit.A il 9 dicembre prossimo dalle 10 alle 12. Vengono riconosciuti due CFP agli Architetti partecipanti.
Scarica il programma e iscriviti al workshop 
L’iscrizione è obbligatoria.


18 Novembre 2020, 10-12, Workshop online
iiSBE Italia R&D presenta ARTACLIM RT-TOOL (Resilient Territories Tool), una piattaforma a supporto dei processi di pianificazione territoriale e urbanistica sviluppata nell’ambito del progetto ARTACLIM. Scarica il programma e ottieni il codice di accesso.


Torino, 25/03/2020:

E’ stato selezionato il soggetto che svilupperà la piattaforma WEB ARTACLIM finalizzata alla valutazione della capacità di adattamento di territori e insediamenti urbani agli effetti dei cambiamenti climatici, al fine di fornire alle amministrazioni locali strumenti di supporto alla pianificazione territoriale e urbanistica.
Si tratta della società FeliCity Tool Engineering Ltd.

The organisation that will develop the ARTACLIM WEB platform designed to assess the adaptability of territories and urban settlements to the effects of climate change, in order to provide local administrations with tools to support territorial and urban planning, has been selected. It is FeliCity Tool Engineering Ltd.

A été sélectionné le sujet qui développera la Plateforme web ARTACLIM visant à évaluer la capacité d’adaptation des territoires et des agglomérations urbaines aux effets du changement climatique. C’est FeliCity Tool Engineering Ltd.


Torino, 03/03/2020:
Pubblicato il bando di gara per l’affidamento dello sviluppo di una piattaforma WEB finalizzata alla valutazione della capacità di adattamento di territori e insediamenti urbani agli effetti del cambiamento climatico, al di fine fornire alle amministrazioni locali strumenti di supporto alla pianificazione territoriale e urbanistica – Programma ALCOTRA -Progetto ARTACLIM – ADATTAMENTO E RESILIENZA DEI TERRITORI ALPINI DI FRONTE AI CAMBIAMENTI CLIMATICI (rif. 1316 – CUP H85G17000000004) – Attività 4.3.

Published the call for tender to assign the development of a WEB platform designed to assess the adaptability of territories and urban settlements to the effects of climate change, in order to provide local administrations with tools to support territorial and urban planning – ALCOTRA Programme – ARTACLIM Project – ADAPTATION AND RESILIENCE OF ALPINE TERRITORIES TO FACE CLIMATE CHANGE (ref. 1316 – CUP H85G17000000004) – Activity 4.3

Publié l’appel d’offres pour l’attribution du développement d’une plateforme WEB visant à évaluer la capacité à adapter les territoires et les agglomérations urbaines aux effets du changement climatique.

Testo del bando / Tender text / Texte d’appel
Allegato A / Annex A / Attaché A
Allegato B / Annex B / Attaché B


Due corsi online per dare seguito ai risultati del progetto CESBA MED

Per garantire il più ampio ed efficace utilizzo delle metodologie e degli strumenti CESBA MED, sono ora disponibili, gratuitamente e in lingua italiana, i due corsi online rivolti a professionisti, tecnici e decisori che operano nell’ambito della sostenibilità a scala di edificio e a scala urbana.

Corso per professionisti e tecnici: finalizzato ad illustrare a progettisti, pianificatori, staff tecnico di studi professionali, imprese o enti pubblici, come utilizzare operativamente il sistema di valutazione CESBA MED e i suoi strumenti (durata indicativa per la fruizione dei contenuti online: 12 ore);

Corso per decisori: focalizzato sulla metodologia di decision-making che il sistema di valutazione CESBA MED supporta. Questo corso è rivolto a decisori di enti pubblici, gestori di patrimoni immobiliari, sviluppatori, investitori (durata indicativa per la fruizione dei contenuti on line: 4 ore).

Per iscriversi ai corsi: www.tinyurl.com/cesbaregister
Una volta effettuata l’iscrizione il partecipante riceverà con email le credenziali per accedere alla piattaforma Moodle e fruire del corso prescelto.
Scarica la brochure dei corsi
Per ogni informazione contattare: cesba@iisbeitalia.org


Il progetto CESBA MED, che ha messo a punto e sperimentato un sistema di valutazione integrato multiscala (edificio + quartiere) per favorire i processi di decision-making, migliorando così l’efficacia e l’impatto dei processi di pianificazione urbana, si avvia alla conclusione.

Venerdì 11 ottobre la Final Conference che si svolgerà a Torino, presso il Circolo dei Lettori, presenterà ad un pubblico di stakeholder, tecnici e decision-makers provenienti da diversi paesi dell’area MED e non, i risultati del progetto, le lezioni apprese dalla sperimentazione dei tool CESBA MED che è stata svolta nei 9 territori coinvolti e le possibili capitalizzazioni future.

Leggi il programma dell’evento e iscriviti per partecipare all’evento.
La partecipazione è gratuita ed è previsto il riconoscimento di CFP agli Architetti e agli Ingegneri.
Se vuoi sapere di più sul progetto CESBA MED scarica la brochure in italiano.


Lunedì 7 ottobre, all’URBAN LAB di Torino, il progetto CESBA MED – Città mediterranee sostenibili – presenta i risultati raggiunti e l’applicazione ad un’area urbana di Torino.

CESBA MED ha messo a punto e sperimentato il primo sistema transnazionale per la valutazione dei livello di sostenibilità di quartieri e aree urbane.
Il Sistema di valutazione è associato a un modello di decision making per l’individuazione della migliore strategia di riqualificazione di aree urbane ed edifici pubblici.

Scarica il programma dell’evento e registrati: https://forms.gle/fc3oK6APtSMKT8mL8


Progetto CESBA ALPS – Territori Sostenibili: Conferenza Finale
28 Maggio 2019 – 9:45 – 17:00
Palazzo Granieri della Roccia
via Bogino 9, Torino
scarica qui il programma (.pdf)

CESBA ALPS – Sustainable territories project: Final Conference
May 28th 2019 – 9:45 – 17:00
Palazzo Granieri della Roccia
via Bogino 9, Turin
download the program here (.pdf)


ARTACLIM
Adattamento e Resilienza dei Territori Alpini di fronte ai Cambiamenti Climatici

Un progetto di ricerca – azione al servizio dei territori finanziato nell’ambito del programma INTERREG V-A Italia-Francia (ALCOTRA) 2014–2020 dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR)

II° Sprint Workshop – 8 maggio 2019

Sala dei Comuni – Città Metropolitana di Torino, Corso Inghilterra 7 – Torino

Scarica il programma


WORKSHOP di FORMAZIONE

Un protocollo internazionale per misurare la sostenibilità territoriale: il progetto CESBA Alps – Territori sostenibili

9 maggio 2019
9:30 – 13:45

Circolo dei lettori
Via Gianbattista Bogino, 9 – Torino

Scarica il programma e registrati


Un protocollo internazionale per misurare la sostenibilità urbana: il progetto CESBA MED – città mediterranee sostenibili

Workshop rivolto a tecnici comunali del settore urbanistica e pianificazione territoriale e ai professionisti

5 dicembre 2018
9:30 – 13:30

Energy Center – Sala Auditorium
Via Paolo Borsellino 38/16 – 10138 Torino

Scarica il programma

Presentazioni workshop:

Andrea Moro, IISBE: La metodologia CESBA MED per valutare la sostenibilità a scala urbana, processi di decision making e strumenti di valutazione
Elena Bazzan, IISBE: Uno strumento per valutare la sostenibilità a Scala Urbana: il CESBA SNTool
Andrea Camarlinghi, Luca Degiorgis, CORINTEA SOC. COOP.: il caso studio della città di Torino
Fulvia Zunino, Regione Piemonte: Misure per il riuso, la riqualificazione dell’edificato e la rigenerazione urbana


INFODAY CESBA MED Roma, 12 ottobre 2018  ore 10:00 – 14:00

Un protocollo internazionale per misurare la sostenibilità urbana:
il progetto CESBA MED – città mediterranee sostenibili

Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori
Sala Sirica, Via Santa Maria dell’Anima 10 – 00186 Roma

Scarica il programma dell’evento

Presentazioni Infoday 12 Ottobre 2018, Roma

Città di Torino: progetto CESBA-MED
CNAPPC Marata: programma dipartimento 2018
IISBE: il sistema di valutazione CESBA-MED
IISBE: Award e sprint workshop
IISBE: Training
Regione Toscana: il protocollo ITACA a scala urbana
Udine: caso studio